La Città di Torino dal 3 al 5 settembre ha partecipato a Openlivinglab Days Conference, incontro annuale della rete europea dei Living Lab (European Network of Living Labs - ENoLL) che si è svolto a Salonicco in Grecia.

ENOLL è la rete creata nel 2006 dall’Unione Europea riunisce ad oggi oltre 130 Living Labs attivi in tutto il mondo. Il suo obiettivo è supportare e diffondere un nuovo approccio all’innovazione, collaborativa e aperta, basata sui bisogni dei cittadini favorendo anche lo sviluppo di partnership tra pubblico, privato, utenti e cittadini.

La Città di Torino da anni sta utilizzando con successo l'approccio del living lab, la creazione cioè di ecosistemi di innovazione aperti che integrino i processi di ricerca e innovazione favorendone la sperimentazione in contesti della vita reale. Dalla prima esperienza nel quartiere di Campidoglio del 2016, passando per il Living Lab su economia collaborativa e circolare che terminerà a breve fino a Torino City Lab, attraverso cui punta ad attrarre startup e investitori e diventare un hub interazione riconosciuto e aperto per l’innovazione tecnologica.

Il meeting di Salonicco è stata quindi un’interessante occasione di confronto in cui la Città ha condiviso esperienze, pratiche e metodologie di lavoro. In particolare è stato presentato il progetto europeo proGIreg di cui la Città è partner e che ha il living lab quale metodo di lavoro. ProGIreg coinvolge cittadini, imprese e mondo della ricerca nella realizzazione di opere verdi (chiamate NBS - natural based solutions) nel quartiere di Mirafiori Sud. Queste soluzioni hanno molteplici benefici (ambientali, sociali, ma anche legati allo sviluppo di nuove professionalità lavorative) e attraverso il progetto si intende lavorare alla rigenerazione di spazi e terreni abbandonati nell'ottica rendere il quartiere e la città sempre più verde e vivibile.

Durante l’incontro è stato anche presentato un paper che analizza l’esperienza del Living lab su economia collaborativa e circolare ai fini di verificarne esiti e possibili sviluppi in altri contesti. Il paper ha suscitato molto interesse, confermando e valorizzando la positiva scelta di favorire sviluppo e innovazione attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini e di tutte le risorse locali attive sul territorio.

Il confronto e lo scambio di informazioni e opportunità con altre realtà che a livello mondiale stanno svolgendo progetti simili rappresenta un valore aggiunto che porterà risultati e ricadute positive.